Digital Personal Branding 2017

0

Oggi voglio parlarvi di un evento molto interessante che si terrà il 25 Febbraio a San Marino: “Digital Personal Branding 2017“.

Un workshop formativo sulle tecniche digitali per il personal branding e le public relation. Tra i vari ospiti:

  • Rudy Bandiera (vi riporto qui la mia intervista a Rudy Bandiera)
  • Riccardo Scandellari
  • Salvatore Russo
  • Marco Volpe
  • Andrea Giuliodori

I Temi Trattati:

  • Diventare un marchio riconoscibile ed evitare così di dover abbassare il prezzo (e il guadagno)
  • Comprendere il funzionamento degli algoritmi e adattare la tua comunicazione per ottenere engagement
  • L’attenzione è la moneta del web: come spenderla e come guadagnarla
  • Quali sono i contenuti migliori per Facebook, Linkedin e Twitter
  • Mirare la comunicazione sul giusto target per attirare lavoro e opportunità
  • Misurare l’influenza sugli altri: chi ce l’ha e come si ottiene
  • Diventare influencer oltre “l’autoproclamazione”

Per approfondire questa tematica ed avere qualche dettaglio ho intervistato Luigi De Seneen, ideatore ed organizzatore di questo evento, di seguito il dettaglio.

Luigi De Seneen

Si parla molto di Digital PR, quanto contano secondo te le relazioni online ed offline nell’ambito del Digital Personal Branding? Puoi darci qualche consiglio pratico per poterle sviluppare?

Le relazioni sono diventate un asset aziendale strategico tanto quanto altri asset classici. Sono la leva di busininess più potente in questa fase storica dei mercati.

Poco si può agire su variabili tradizionali come prodotto e prezzo senza rischiare impoverimenti e lotte al ribasso. Nelle nostre aule ne parliamo esattamente come un patrimonio che va gestito, manutenuto e monitorato attentamente.
Sono necessari allert sensibili a tutte le variazioni. Infatti le dinamiche di rete sono veloci e seguono una progressione esponenziale. Cogliere tardivamente gli umori del nostro contesto genera danni difficilmente riparabili.

Il mondo digital ci offre una serie di strumenti che rendono possibili misurazioni quantitative e qualitative delle relazioni. Ci evidenzia esattamente le dinamiche. Comprendere il sistema e i suoi meccanismi è essenziale.

Il nuovo campo dove conquistare vantaggio competitivo è quello delle relazioni.

Come ci si può secondo te differenziare rispetto alla massa mantenendo la direzione che ad ognuno di noi risulta più consona ed adatta?

diversificazione

Per lungo tempo le PMI e molti professionisti hanno vissuto il marketing quasi come un vezzo, come una questione superficiale. Lo scenario è cambiato tanto velocemente da trasformare la comunicazione da possibile scelta a impellente necessità.

Questo ha generato una disorganizzata corsa alla creazione di siti, blog e pagine social; cioè si è passati da azienda no marketing ad aziende presenti sul web saltando completamente la fase della progettazione a medio termine del proprio marketing.

Ovvio quindi che è stato tutto un imitarsi a vicenda, uno standardizzare. Colpevoli gli operatori che hanno accettato di creare “il marketing” in fretta e furia, generando azioni senza nessuna efficacia o vetrine sterili.
Per differenziarsi è assolutamente necessario affidarsi a chi ci guidi in un percorso di analisi e progettazione serio, ponderando le scelte, prima di sbarcare sul web è necessario un processo di marketing vero.

Sembra che social, algoritmi, il web in genere si stia sempre di più focalizzando su una comunicazione più diretta fatta di Video. Tu cosa ne pensi a riguardo?

Vedi, questa domanda è la naturale conseguenza di quello che dicevo poco sopra.

L’omologazione è sempre la via più semplice.

Le tendenze del web sono sempre veritiere. L’attitudine di azienda e professionisti invece è molto differenziata. Uno dei miei autori preferiti Seth Godin lo ripete in molte sue opere ed interventi. Non tutti i mezzi sono adatti a tutte le aziende.

Il problema è sempre nella visione miope che ci fa scambiare il web con il marketing. Il web è un di cui.

Philip Kotler marketing forum 2015, hai collaborato attivamente per portare il Prof. Kotler in Italia, se dovessi riassumere tutta l’esperienza in un consiglio?

Philip Kotler marketing forum

Il Prof. Kotler oltre ad essere un luminare è un uomo straordinario e proprio pranzando con lui ho capito la radice potente che ha fatto di lui lo studioso che ammiriamo.

Ascolta tutti con una attenzione assolutamente focalizzata. È sinceramente curioso ed interessato e porta con se un piccolo blocco note e molte penne, per appuntare tutto.
Ha negli occhi la luce di una mente giovanissima, instancabile, perfettamente collegato tra tutto ciò che ha teorizzato e tutto ciò che il marketing è oggi.
I quasi mille iscritti al forum sono la testimonianza della forza della rete; infatti attraverso un mix strategico di relazioni on line e off line siamo riusciti a coinvolgere tutti i più importanti operatori del marketing in Italia.

Ci parli del prossimo evento dedicato al Digital Personal Branding, che si terrà Sabato 25 Febbraio 2017 a San Marino?

evento personal branding

Questo del 25 febbraio è la naturale evoluzione del Philip Kotler Marketing Forum.
Ho conosciuto Riccardo Scandellari e Rudy Bandiera durante il forum come co relatori.
Apprezzavo le loro doti professionali ed ho scoperto due persone straordinarie filosoficamente in linea con lo spirito di Kotler.
Abbiamo, quindi, deciso di crerare un workshop sui temi del digital personal branding e pr dgitali con un obiettivo molto preciso: trasferire ai partecipanti gli strumenti pratici per iniziare subito a prendere coscienza del potenziale e gestire i vantaggi di questi due strumenti.
Una giornata estremamente densa. Insieme a loro alcuni testimonial di esprienze di successo. Anche loro orienteranno i loro interventi in modo molto pragmatico.
Con Gianluca Spadoni, imprenditore che insieme a me ha voluto questo appuntamento, siamo veramente felici di poter proporre un format così concepito per la prima volta in Italia.
Sono arrivate richiesta di iscrizione da tutta Italia ma l’evento è a numero chiuso proprio per rispettare il valore dei contenuti.

Per maggiori info potete cliccare qui e per l’eventuale acquisto di un biglietto potete utilizzare il codice sconto: “webovagando”.

Share.

About Author

Vincenzo Mastrobattista: papà di una bellissima bimba di nome Anita, lavoro nel mondo del web marketing da diversi anni, cerco costantemente di trovare nuovi spunti interessanti e alla portata di tutti. Amo particolarmente la SEO ed il Facebook Marketing oltre che i cani e gli sport all'aria aperta.

Leggi articolo precedente:
come diventare consulente di web marketing
Come diventare Consulente di Web Marketing

Chiudi