Come curare il Personal Branding nell’ambito sportivo

0

Crossfit, Functional Training, Personal Trainer e molte altre ancora, sono tra le parole più in crescita negli ultimi tempi sui motori di ricerca in Italia.

I dati parlano chiaro e la domanda cresce sempre di più, ma avviare un’attività come Personal Trainer non è così semplice, soprattutto quando ci si rende conto che oggi giorno, non basta più aver fatto milioni di corsi per il fitness ed essere super preparati a livello tecnico, ma conta moltissimo saper promuovere correttamente il proprio Personal Branding sul web, soprattutto sui canali social.

crossfit

Vi siete mai chiesti cosa viene ricercato intorno alla keywords “Personal Trainer” in Italia?

Centinaia di domande differenti alle quali dobbiamo essere in grado di rispondere attraverso i nostri canali web e socia, come:

  • personal trainer per dimagrire
  • personal trainer per addominali
  • personal trainer per ragazzi
  • personal trainer per perdere peso
  • personal trainer per ciclismo
  • personal trainer per disabili
  • personal trainer per donne in gravidanza
  • personal trainer per bambini

E molte altre ancora, rispondono esattamente a quella che è la domanda online di tantissime persone e dovrebbero aiutarci e stimolarci a sviluppare i giusti contenuti, sia in termini di pacchetti ed offerte, che in termini generali di post sui social per divulgare le informazioni che effettivamente vengono ricercate.

personal_trainer

Per poter analizzare meglio questo mondo, ho contattato il mio carissimo amico e personal trainer Antonio Vallone.

Antonio, cos’è esattamente il Functional Training?

functional_training

Per Functional Training si intende una attività motoria eseguibile in palestra o all’esterno ed è finalizzata a migliorare il nostro movimento nei tre piani, laterale, frontale e trasverso e a svolgere al meglio le funzioni motorie quotidiane.

L’approccio a questo genere di esercizi è variegato, a seconda del livello o dell’intensità voluta. Per allenarsi si parte come unico attrezzo il proprio corpo considerato come sovraccarico, fino ad arrivare ai mezzi di circostanza quali massi, tronchi, ruote, funi, catene, passando per tutti gli attrezzi convenzionali quali kettlebells, palle mediche, elastici, sacche ripiene di sabbia o di acqua, Bosu, Fit Ball, tavolette propriocettive e via dicendo, senza dimenticare i sempre validi bilancieri e manubri.

Contrariamente ad altri metodi di allenamento più selettivi, l’allenamento funzionale ha come finalità lo sviluppo globale di tutte le principali capacità motorie, ossia le capacità condizionali (forza, resistenza, potenza), le capacità coordinative (equilibrio, controllo motorio e posturale, agilità, adattamento motorio.. ) e la mobilità articolare.

AVPT rappresenta oggi il tuo Personal Branding, ma come ha iniziato il suo percorso Antonio Vallone?

avpt

Una passione per lo sport iniziata da subito, calcio ed arti marziali gli sport praticati, poi dopo aver frequentato il liceo scientifico mi sono iscritto a Scienze motorie e continuato la mia formazione nei vari enti di CSEN, MSP e FTS. Lasciato molto presto la vita da atleta, a 20 anni ho iniziato a lavorare in palestra e a fare l’allenatore di settore giovanile di calcio, altre esperienze mi hanno portato a fare il preparatore atletico nella pallavolo, tennis, per poi finire facendo il preparatore atletico in prima squadra nel Terracina calcio (esperienza indimenticabile e tatuata sul mio polpaccio la vittoria del campionato).

Puoi descriverci il percorso che segui nell’avvio del “processo di trasformazione” di una persona?

avpt002

#1. Incontro conoscitivo

Inizia tutto da una chiacchierata molto informale, di solito ad un bar, per conoscerci e presentarci ed ascoltare le problematiche, lo stile di vita, gli obiettivi, le esperienze passate, il rapporto con lo sport, palestra e soprattutto alimentazione.

#2. Selezione

Da questa mezz’ora di solito capisco molto e inizia la scelta del cliente, il più problematico e di solito chi ha più necessità viene contattato per iniziare il programma d’allenamento.

#3. Check

Durante il primo appuntamento ci sarà la consulenza tecnica nella quale, oltre ad approfondire delle tematiche come passato sportivo, inattività, patologie ed infortuni prevede, pre misurazioni, un lungo confronto su alimentazione e stile di vita.

#4. Start

Fatto tutto questo iniziamo con i numeri, fondamentali per decidere l’obbiettivo ed i tempi per raggiungerlo, oltre a peso, massa magra e grassa vado a prendere le circonferenze sui punti critici per poi terminare con la foto che ci sarà utile per verificare i progressi e al momento per analizzare la postura. Il cliente sarà seguito con 2 allenamenti settimanali, un programma home fitness e il pt a disposizione h24 per richieste, consigli e dubbi.


Incontri di gruppo, eventi, personal e molto altro ancora. Quali sono i progetti attuali e quelli per il futuro?

A star fermi non succede niente è uno dei miei slogan, ma soprattutto il modo di vivere la mia passione ed il mio lavoro. Il mese di dicembre mi porterà a concludere l’avptworkout Street tour 2016, che mi ha permesso di far allenare gratuitamente tantissime persone in posti bellissimi e strategici di Terracina. Il futuro mi porterà alla realizzazione di un sogno, aprire uno studio personal avptworkout, sarà un luogo dove verranno studiate nuove tipologie di allenamento per diversificarci da quello che è già presente sul mercato. Un’altra idea in cantiere è il MAMMAFIT (mamma e neonato che si allenano insieme) e un progetto dedicato esclusivamente ai bambini 0-12 anni e poi vabbè mi fermo..


Tutto questo successo sicuramente è legato alla tua infinita passione per questo lavoro, ma anche all’ottimo lavoro in termini di comunicazione sui social. Come e quali canali web utilizzi maggiormente?

Ho fatto vari corsi di marketing di gestione di fan page e comunicazione sui social. Quando ho deciso di fare il personal trainer per professione ho creato una fan page e mi ha aiutato tantissimo alla diffusione del mio brand e del mio metodo di allenamento, la mia fan page con quasi 2200 like è seguitissima. Oltre facebook utilizzo instagram dove pubblico foto e video particolari che raggiungono un vasto gruppo di persone anche all’estero.

Vi riporto di seguito una breve analisi della pagina facebook

Facebook Fan: 2200

Engagement: 1,3%

Suddivisione della tipologia di post:

tipologia dei post facebook

Distribuzione dei post settimanali:

post settimanali

Post medi giornalieri:

post giornalieri


Ti arrivano generalmente dai social richieste relative ai tuoi servizi e novità che proponi?


Dalla mia fan page ricevo la maggior richiesta dai clienti per essere seguiti one-to-one ma anche moltissime richieste per pt a distanza, molti mi chiedono consigli suggerimenti ed aiuto ed io dedico molto tempo a rispondere a tutti per rendermi sempre disponibile. I social li utilizzo anche per far conoscere nuovi servizi ed eventi.


Utilizzi anche prodotti di merchandising?

merchandising

Il merchandising è nato quasi per caso dopo aver creato il mio brand, ho iniziato ad indossare maglie, felpe, zainetti ed asciugamani durante i miei pt ed allora i clienti hanno iniziato a richiedere anche per loro l’abbigliamento avptworkout ed è un vero piacere vederli allenare con le mie maglie, canotte o ascigamani.

Se dovessi dare un consiglio a chi vuole avviare o sta avviando un’attività simile alla tua, cosa gli consiglieresti?

Consigliare un avptworkout non è semplice, ci provo spesso ma capisco che forse gran parte del mio lavoro è frutto della mia grandissima passione, quindi potrei consigliare soltanto di non vederlo mai come un lavoro, di non contare le ore, di non stancarsi mai di creare e di studiare continuamente. Soltanto se tutto questo sarà vissuto con grande passione emergerà ancora di più la professionalità.

Ora però ce lo regali un ciclo di esercizi di Functional Training, da poter svolgere autonomamente a corpo libero da casa?

Sulla mia pagina facebook pubblico spesso video di miei clienti alle preso con un allenamento funzionale, sia a corpo libero che con attrezzi, però credo sia giusto, per ringraziarvi dello spazio che mi avete dedicato regalarvi un video con AVPT che si allena a corpo libero nel giardino di casa…

Buon allenameto a tutti e #makethedifference e #zeroscuse!

 

 

 

Share.

About Author

Vincenzo Mastrobattista: papà di una bellissima bimba di nome Anita, lavoro nel mondo del web marketing da diversi anni, cerco costantemente di trovare nuovi spunti interessanti e alla portata di tutti. Amo particolarmente la SEO ed il Facebook Marketing oltre che i cani e gli sport all'aria aperta.

Leggi articolo precedente:
facebook_not_found
Perchè la mia pagina facebook non compare nel motore di ricerca

Chiudi